Curiosità
Trending

Funghi Allucinogeni: I 10 Effetti Sul Cervello Umano!

  • 1.2K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.2K
    Condivisioni

Funghi magici e funghetti allucinogeni sono i nomi più usati per i funghi psichedelici. Oltre a vedere cose come luci e sentieri luminosi, gli utenti riferiscono di provare sia un’estrema euforia che una totale trasformazione della coscienza. La scienza sta finalmente diventando capace di far luce su cosa succede esattamente quando ingeriamo queste sostanze e come cambiano la nostra fisiologia, causando gli effetti che gli utenti hanno segnalato in tutto il mondo. Oggi, abbiamo accumulato abbastanza ricchezza di conoscenza su questi funghi magici.

1. Eccitazione

Designed by kjpargeter / Freepik

È noto che la psilocibina influisce sul cervello e induce gli utenti a sentirsi collegati, con allucinazioni ricche e vivaci, tra cui forme irregolari, colori esagerati, sapori, odori e suoni. Come l’LSD, la psilocibina eccita l’attività complessiva del cervello rendendo il cervello “iperconnesso”, consentendo alle regioni che normalmente non comunicano tra loro di farlo.

2. Intensità

Designed by kjpargeter / Freepik
I funghi magici si possono trovare in molte parti del mondo e sono stati usati per una varietà di motivi, dalle esperienze spirituali al solo buon vecchio divertimento allucinogeno, fin dall’alba dei tempi e alla scoperta delle loro potenti proprietà che alterano la mente.
I vichinghi adoravano Odino ed erano tra i guerrieri più feroci del mondo di tutti i tempi. Si ipotizza che i berserker vichinghi abbiano consumato un cocktail di sostanze, tra cui funghi bufotenine e alcol prima della battaglia, per portarli in uno stato di forza sovrumana, proprio come i nazisti in seguito si affidavano alla metamfetamina per caricare ferocemente in battaglia per giorni e giorni.
Per molti utenti, i funghetti producono effetti di euforia e danno loro un’intensa energia stimolando le neuropatie del cervello, che possono certamente tradursi in effetti di potenza intensa e forza insolita.

3. Sogni psichedelici

Foto da wallup.net

In realtà si scopre che la psilocibina fa qualcosa di particolare: fa sì che il cervello sogni quando è sveglio. Ora sappiamo dalle scansioni della risonanza magnetica di persone sotto l’influenza della psilocibina che il flusso sanguigno suggerisce un aumento dell’attività nell’ippocampo e nella corteccia cingolata anteriore, parti del cervello che si occupano di emozioni e sono state alcune delle prime ad evolversi. Queste due sezioni del cervello oltre ad essere fortemente attive, funzionano meglio in combinazione l’un con l’altro facendo assomigliare l’attività cerebrale a quella di qualcuno che dorme e sogna.

4. Antidepressivo

Designed by Freepik

Proprio come l’LSD, anche la psilocibina e altre sostanze psichedeliche hanno alcune qualità antidepressive molto forti. Gli allucinogeni possono, infatti, causano i loro effetti legandosi fortemente al recettore 5-HT2A nel cervello, che è un recettore della serotonina, parte dello stesso sistema che è responsabile degli effetti antidepressivi dei farmaci SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina). Gli SSRI sono la principale classe di trattamento antidepressivo utilizzata più ampiamente oggi, quindi non sorprende che potenti allucinogeni che lavorano sugli stessi siti recettori producano risultati antidepressivi simili.

5. Sicuro

Designed by Starline / Freepik

Ciò potrebbe sorprendere molti lettori, ma la scienza ha effettivamente dimostrato che la psilocibina è la più sicura tra le droghe ricreative in circolazione, più sicuro di alcol, marijuana e LSD. Su oltre 12.000 persone che hanno riferito di aver preso psilocibina nel 2016, solo lo 0,2% ha dichiarato di aver avuto bisogno di cure mediche. È difficile da credere, ma è vero: la psilocibina è una delle sostanze ricreative più sicure conosciute dalla razza umana.

6. Allucinazioni

Nonostante non sia noto come produca queste allucinazioni, si presume che la psilocibina mandi il sistema nervoso in overdrive, ricablando tutte le sue connessioni e rendendo diverse parti del cervello e del sistema nervoso comunicanti tra loro in modi diversi. Ciò causa l’accresciuta esperienza sensoriale già discussa e allucinazioni potenti e vivide, come le pareti che si sciolgono, i colori che sono luci, gli oggetti nel mondo reale che si mutano e altre gravi distorsioni della realtà. In particolare con la psilocibina, gli utenti segnalano la sinestesia, che è dove le neuropatie dei sensi si incrociano e vanno in tilt, e le persone finiscono per assaporare colori, odorare numeri e così via. Fondamentalmente, puoi provare in un certo senso ciò che dovresti provare con un altro.

7. Regioni del cervello

Photo by meo from Pexels

Il principale ruolo da affidare alla psilocibina è come questa riesca a far interagire le diverse regioni del cervello tra loro. Diagrammi di dati tracciati mostrano che le miriadi di reti cerebrali si accendono come uno spettacolo pirotecnico, formando nuove connessioni mentre le cellule comunicano tra loro a un ritmo folle. È come se sotto l’effetto della psilocibina, il cervello impara a comunicare con sè stesso meglio. Ciò è confermato dalle esperienze degli utenti di tutto il mondo, poiché molti ritengono di essere in contatto con una realtà molto diversa, profonda e significativa rispetto a quella che inibiamo nelle nostre normali vite.

8. Subconscio

La psilocibina lascia un’esperienza molto intima, quella di far sentire agli utenti essere di essere in contatto con le loro emozioni più pure, senza l’ostacolo del pensiero logico e dei processi di pensiero della vita normale. Molti utilizzatori riferiscono di sentirsi in contatto con sè stessi, ed è del tutto possibile che col passare del tempo, la scienza moderna dimostrerà che c’è di più rispetto alle storie inventate, che il cervello su certe sostanze produce effettivamente questi effetti.

9. Effetti permanenti

Un fatto poco noto, e forse spaventoso, è che può avere effetti permanenti. I funghi magici potrebbero alterare permanentemente la tua personalità e il tuo umore. Questo è spesso verificato dagli utenti, che riferiscono di non essere mai più gli stessi dopo aver assunto forti allucinogeni. Negli Stati Uniti sono stati condotti numerosi studi in cui i partecipanti hanno assunto psilocibina in diverse dosi, diverse volte, in diverse occasioni e i ricercatori hanno misurato le loro personalità con questionari nel corso di mesi dopo una dose significativa. I risultati sono stati piuttosto sorprendenti: sembra che la personalità, in particolare l’apertura a nuove esperienze cambi, e gli effetti siano molto duraturi, persistendo per almeno 14 mesi dopo una singola dose. . . e forse per sempre. Va notato qui, tuttavia, che i cambiamenti di personalità e gli effetti duraturi sul cervello degli utenti sono invariabilmente positivi; non sono mai negativi.

10. Salutare

Designed by kjpargeter / Freepik

Molti studi effettuati negli Stati Uniti hanno dimostrato che oltre per il trattamento della depressione e PTSD, la psilocibina ripara le cellule cerebrali danneggiate. Questo è probabilmente il modo in cui la psilocibina aiuta le persone a combattere malattie gravi come l’OCD e il DPTS, aiutando a ristrutturare le parti danneggiate del cervello. In molti paesi la sostanza è esclusa da ulteriori sperimentazioni, ma ci sono molte promesse all’orizzonte per la sua capacità di aiutarci ad avere menti e cervelli più sani. Il tempo dirà ciò che la scienza sopporta, ma il futuro è sicuramente brillante e colorato come le vivide allucinazioni prodotte dai funghi magici.


  • 1.2K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1.2K
    Condivisioni

Commenta con Facebook

Leggi tutto

Articoli Correlati

Close